Privacy

Questo sito fa uso dei cookies utilizzati dalla piattaforme blogger per garantire una migliore esperienza di fruizione dei contenuti e per raccogliere statistiche anonime sugli accessi e sulla visualizzazioni di pagina. Visitandolo ne accettiutilizzo secondo quanto previsto dalle norme specifiche di Google Inc. relative alla propria politica sulla privacy.

sabato 16 febbraio 2013

Una goccia di cielo

Come tutti gli anni anche ieri si è svolto  m'illumino di meno, la giornata del risparmio energetico promossa da Caterpillar.
E perché non parlarne anche oggi?!


Si piccolina, il babbo ha spento la luce.
Brillava in salotto, proprio mentre il sole splendeva in cielo. I tuoi occhioni grandi, spalancati sopra le tue labbra piegate in una “O” di meraviglia, adesso non la fissano più. Cercano fuori la luce nell’azzurro, che ogni giorno si dona.

Tu non lo sai che la luce in salotto l’ho spenta per te. E non solo perché tu potessi accorgerti che è più bello il sole.
L’ho fatto perché quest’ora di luce spenta è una piccola goccia del tuo mare. Il mare che oggi non vedi, ma che domani potrà essere azzurro, se tante altre goccioline si aggiungeranno a questa.
Il mio regalo di oggi è il cielo azzurro che vedrai da grande, un mosaico fatto di piccoli puntolini, ed oggi ne abbiamo aggiunto uno, spegnendo la luce e guardando il sole.
Nel prato verde, in cui correrai felice, troverai il filo d’erba che abbiamo seminato oggi. Forse non lo riconoscerai. Magari nessuno si ricorderà di lui. Ma lui è lì, che si ricorda di noi.
E ci chiede di non rimanere da solo.