Privacy

Questo sito fa uso dei cookies utilizzati dalla piattaforme blogger per garantire una migliore esperienza di fruizione dei contenuti e per raccogliere statistiche anonime sugli accessi e sulla visualizzazioni di pagina. Visitandolo ne accettiutilizzo secondo quanto previsto dalle norme specifiche di Google Inc. relative alla propria politica sulla privacy.

lunedì 20 ottobre 2014

L'amore senza isole

Se l'amore è un viaggio, che dire dei tanti amori che punteggiano il corso della vita? 
Cos'ha di speciale, fra le molte strade possibili, quell'unico cammino, nato per sempre, che della vita non è solo occasione, ma fondamento e sostanza?


Si può dire il suo percorso, a differenza di tutti gli altri, richiede di attraversare un vasto mare. Al cuore di chi lo intraprende, domanda che sappia farsi nave, adattare il proprio spirito alla mutevole continuità di un oceano quasi infinito, teso fra le sponde di due anime, da esso congiunte. Nel viaggio, come sulla terra, la rotta si cerca nel buio, guardando le stelle, a volte cercandole negli spiragli fra le nubi, o nel riflesso confuso dietro un velo di lacrime. Come nel deserto, trascorrono gelide notti, e interi giorni senza orizzonte.

Ma per mare, e non sulla terra, rari sono i compagni, ingannevoli le nuvole, insidiosi i venti, pericolose le profondità che si spalancano inattese sotto la chiglia del veliero. A differenza di chi cammina, nell'oceano non si incontrano ostacoli. Da questo conoscerai l'amore vero, che non capisce confini, non sa aggirare montagne e colline, muraglie e frontiere, ma procede in linea retta, innalzandosi e precipitando sul frenetico limite della superficie marina, teso fra acqua e cielo, rischiando ad ogni onda di capovolgersi; inconsapevole di sé stesso, sarebbe incapace di salvarsi, se ciò significasse deviare dalla sua meta.

L'unico amore può a volte ammainare le vele, per preservarle dai venti più impetuosi; ma non potrà mai né gettare l'ancora -troppo fondo è l'abisso - né scegliere di fermarsi presso un'altra terra. Perché il suo oceano non ha isole, e non c'è altra speranza che giungere alle amate sponde, dell'altro suo cuore lontano.