Privacy

Questo sito fa uso dei cookies utilizzati dalla piattaforme blogger per garantire una migliore esperienza di fruizione dei contenuti e per raccogliere statistiche anonime sugli accessi e sulla visualizzazioni di pagina. Visitandolo ne accettiutilizzo secondo quanto previsto dalle norme specifiche di Google Inc. relative alla propria politica sulla privacy.

martedì 23 ottobre 2012

Lupus Sapiens

Il grande lupo nero avvicinò lentamente il muso al lettino dove giaceva il piccolo.
Annusò il suo odore, intenso, di latte e di vita. Percepì la quiete del suo sonno inconsapevole.
Lo fissò a lungo, gli occhi gialli ridotti ad una stretta fessura.
Poi di colpo si allontanò, silenzioso come un'ombra.
Sulla porta della stanza, la sua compagna stava aspettando. Si sfiorarono il muso, in segno di saluto.
Poi lei chiese:
"Si è addormentato?"
Lui annuì. "Sì. Ora è tranquillo."
Lei gli si strofinò vicino "Sei bravissimo".