Privacy

Questo sito fa uso dei cookies utilizzati dalla piattaforme blogger per garantire una migliore esperienza di fruizione dei contenuti e per raccogliere statistiche anonime sugli accessi e sulla visualizzazioni di pagina. Visitandolo ne accettiutilizzo secondo quanto previsto dalle norme specifiche di Google Inc. relative alla propria politica sulla privacy.

domenica 30 agosto 2015

Word Dust - capitolo 4

Questo racconto fa parte di un progetto di destrutturazione narrativa: ma mano che si procede, la storia perde i suoi riferimenti, sia per i personaggi, che per chi la scrive. Solo i lettori, partecipando ai commenti, possono tenere in mano il filo di Arianna e influenzare la trama. Per esempio, questo capitolo lo dobbiamo a +Ximi Blogghidee e a un film di cui lei si è dimenticata!


Puntate precedenti:


Ora mi aspetto tipo quel film, un dialogo interno su se stesso, la consapevolezza che cresce piano piano...
Ximi
- Corri, vieni a vedere!
La voce del dr. Jensen aveva un timbro concitato, quasi isterico, che Linda non aveva mai sentito prima; fu soprattutto questo a terrorizzarla, ancor prima di sollevare la testa dal lettore micronico e sbattere gli occhi per abituarli alla visione normale.

lunedì 17 agosto 2015

Word Dust - capitolo 3

Questo racconto fa parte di un progetto di destrutturazione narrativa: ma mano che si procede, la storia perde i suoi riferimenti, sia per i personaggi, che per chi la scrive. Solo i lettori, partecipando ai commenti, possono tenere in mano il filo di Arianna e influenzare la trama. Per esempio, questo capitolo vi arriva grazie a +iara R.M. e alle richieste di "romanticismo" di +Anna Maria Fabbri 

Puntate precedenti:

Mi sembra che l'alieno abbia bisogno di Giambo e viceversa... Si potrebbe pensare alla restituzione graduale dei ricordi a Giambo, in cambio di aiutare l'alieno a raggiungere i suoi scopi.
Ci starebbe una evasione a questo punto? Giambo spettatore del suo corpo in azione! Ma chi lo sta aiutando non vuole salvarlo, ma solo riuscire a tenerlo per sé.
E cosa sta accadendo nella sala di controllo? Cosa significano quei grafici? Perché quei parametri improvvisamente sono fuori controllo? Chi altro è interessato ai segreti di cui è custode Giambo?
E Ellen è realmente estranea ai fatti che si celano dietro alle apparenze?
Io sulla sua completa fedeltà al prof. Jensen non ci giurerei...
PS: Dimenticavo... l'alieno che controlla Giambo, in realtà risponde agli ordini di un superiore con cui comunica dopo l'evasione!
Iara, R.M.

domenica 9 agosto 2015

Fragole +1

Non si può fare molto questo mese per il Carnevale della Matematica. La montagna assorbe il Coniglio nelle infinite e multiformi cure dei piccoli coniglietti e gli lascia pochissimo tempo per altro.
Si propone pertanto la presente breve nota,  frutto di approfondita riflessione e sunto di consumata esperienza sul tema, attuale, di come convincere dei bambini piccoli a camminare lungo un sentiero boschivo.
Lo strumento del "cerchiamo le fragole" è stato da secoli il mezzo principe per l'arduo scopo, efficacissimo, purché dopo  il richiamo allettante si sia in grado di mantenere la succulenta aspettativa.
Ciò richiede di trovare fragole, fresche, abbondanti, almeno ogni trenta o quaranta metri.

Quante fragole servono per contentare e sospingere innanzi i pargoli? Dopo attenta ponderazione, si propone la seguente formula generale:
Sia n il numero dei bambini, allora tutto andrà bene finché la piantina verso la quale si richiamano i piccoli viandanti contenga

Fragole=kN+1
In questo modo ogni bambino mangerà almeno k fragole  e ne avanzerà almeno una per sanare eventuali ingiustizie distributive.
Violare la regola suddetta può facilmente indurre a massive sceneggiate isteriche infantili, compromettendo l'esito della passeggiata.
Mi sovviene ora un dubbio: ma le fragole di bosco, fruttificano in modo dispari?